PUNTO CASALINGO

PUNTO CASALINGO

0 A 0 CON LA FERMANA AL MANCINI

Alma Juventus Fano (3-5-2): Ginestra, Salvato, Mei, Verruschi; Marconi, Favo (79’ Falsaperla), Lunardini, Camilloni (76’ Bartolini), Chiacchiarelli; Sivilla (90’Buongiorno), Gucci. All: Alessandrini.

Fermana (4-4-2): Olczak, Sene, Comotto, Terrenzio, Gregonelli; Valdes (84’ Rivi), Omiccioli, Ferrini (80’ Urbinati), Iotti; Cremona (73’ Tascini), Degano. All: Jaconi

Arbitro: Gabriele Cascella di Bari

Note: Ammoniti: Lunardini, Gucci, Sivilla, Mei (A); Tascini, Terrenzio (F); Recupero 1’-4′. Giornata autunnale, terreno in buone condizioni

FANO – L’Alma, dopo lo stop di San Nicolo’, torna a fare punti contro la Fermana. Un pareggio positivo che permette al gruppo fanese di tornare a avere una certa tranquillità necessaria in questa fase travagliata. Mister Alessandrini opta per un 3-5-2 considerate le assenze di Bartolini, Nodari, Borrelli. In difesa Verruschi è il peno centrale affiancato da Salvato e Mei. Il centrocampo è ricco di densità con Lunardini, Favo, Marconi, Camilloni e Chiacchiarelli, mentre in avanti spazio a Sivilla e Gucci. Jaconi, che non può contare su Ficola, ripropone il solito 4-4-2 con Degano e Cremona frecce offensive. Nella panchina canarina siedono gli ex fanesi Misin e Urbinati. La Fermana spinge sin da subito sull’acceleratore: su due punizioni tra il 2’ e il 3’, Degano scalda i guantoni di Ginestra che salva la porta granata. L’Alma potrebbe passare al 6’ quando Chiacchiarelli per un soffio non riesce a depositare in rete un bel cross dalla sinistra di Camilloni. La Fermana è ancora pericolosa dai calci da fermo: al 12’ Degano sibila il palo con un destro potente.  I canarini a tengono in mano la gestione della gara, sfruttando bene l’asse di destra Valdes-Degano. Ci vuole un miracolo di Ginestra al 26’ per respingere una velenosa conclusione di Valdes dal limite. Alla mezz’ora l’Alma comincia a prendere coraggio e inizia a macinare occasioni che Gucci non riesce a concretizzare: al 30’ la punta toscana, servita da un cross di Chiacchiarelli, all’altezza della linea di porta calcia male con la sfera che attraversa lo specchio. Un minuto dopo l’ex Correggese viene imbeccato sempre da Chiacchiarelli e, davanti a Olczak calcia a lato . Prima della fine del primo Lotti ha un ghiotta occasione, ma Ginestra in uscita gli chiude lo specchio respingendo la conclusione. Primo squillo della ripresa è della Fermana sul binario Degano-Cremona: il primo mette in mezzo, il secondo non riesce a metterci la gamba. La formazione di Alessandrini si accende al 76’. Torre di Mei in area per Favo che da buona posizione calcia alto. I granata recriminano per un rigore non concesso al 78’ quando Sivilla viene trattenuto vistosamente per la maglia. I ritmi scendono così si predilige la fisicità e i lanci in profondità. Dopo 4 minuti di recupero, Gabriele Cascella di Bari dice che può bastare così.

Website Security Test