VITTORIA DI CUORE

VITTORIA DI CUORE

L’ALMA SUPERA LA JESINA

FANO – Vittoria cercata, vittoria voluta. L’Alma supera la Jesina e si avvicina al Matelica sconfitto a San Benedetto. I granata non possono contare su Nodari, Favo, Sartori e Ginestra, così Alessandrini opta per una difesa fatta di under con Torta a guidare il reparto arretrato. In mediana Lunardini, Borrelli, Marianeschi con Ambrosini, Sivilla e Gucci frecce offensive. La Jesina si adatta con un 4-4-1-1 senza affidarsi a Trudo lasciato in panchina. La Jesina è più estroversa nell’approccio alla partita e più volte si rendere pericolosa: prima con una punizione di Frulla, poi con un filtrante di Sassaroli per Ragatzu che conclude di prima intenzione trovando la parata a terra di Marcantognini. Per vedere il primo tiro dell’Alma occorre aspettare il 32′: una punizione di Borrelli crea qualche difficoltà a Niosi. Nella ripresa i granata mettono la freccia, aiutata anche dall’ingresso di Marconi per Camilloni. Al 62′ Ambrosini a giro becca la traversa, la palla rimbalza sulla linea e torna in gioco. E’ solo l’anticipo al gol che arriva pochi minuti dopo. Punizione di Borrelli, Gucci sbuca in mezzo alla retroguardia e di destro insacca. I leoncelli provano la carta Trudo, ma la loro offensiva viene limitata dall’espulsione di Carnevali per doppia ammonizione. Nel finale Borrelli esce per infortunio, ma la squadra regge e porta a casa i tre punti.

Website Security Test