PRIMA SCONFITTA STAGIONALE

PRIMA SCONFITTA STAGIONALE

AL MANCINI PASSA LA SAMBENEDETTESE

 

ALMA: Ginestra, Marconi, Bartolini, Lunardini, Nodari, Mei(’69 Chiacchiarelli), Sivilla, Favo, Gucci (’79 Buongiorno), Borrelli, Gregorini(’41 Salvato). A Disp.: Marcantognini, Verruschi, Lucciarini, Matteo, Falsaperta, Chiacchiarelli, Sassaroli, Salvato, Buongiorno. All.: Marco Alessandrini.

SAMBENEDETTESE: Cosimi, Tagliaferri, Montesi, Barone, Salvatori(’86 Casavecchia), Conson, Titone(’79 Prandelli), Sabatino, Sorrentino (’76 Trofo), Palumbo, Pezzotti.A Disp.: Pegorin, Flavioni, Gori, Trofo, Mattia, Lomasto, Casavecchia, Prandelli, Bonvissuto. All.: Loris Beoni.
Arbitro: Matteo Gariglio di Pienerolo (Della Croce di Rimini e Cristiano di Cesena

Marcatori:’5 Barone, ’47 p.t. Sivilla (rig.), ’52 Salvatori, ’56 Titone, ’64 Barone (rig.),

Ammoniti:’53 Gucci, ’68 Salvatori Espulsi:’5 Marconi,

Note: Angoli:2-5, terreno in buone condizioni giornata autunnale

FANO – L’Alma subisce la prima sconfitta stagionale cadendo in casa per 4 a 1 ad opera della Sambenedettese. Al Mancini c’è quasi il tutto esaurito e l’attenzione verso l’incontro è massima. Bellissima la coreografia della curva granata che prima del match carica la squadra puntando sull’orgoglio fanese. Al 5’ minuto la partita prende subito una piega decisa: Marconi atterra Pezzotti e l’arbitro espelle il giovanette fanese concedendo una punzone alla Samb trasformata alla perfezione da Barone. L’Alma si rialza con Sivilla che in area viene ribattuto da Salvatori. La formazione di Beoni approfitta degli spazi aperti e cerca di fare male con Titone prima e Sorrentino poi. La reazione dell’Alma è affidata ad una botta di Gucci respinta da Cosimi, la palla termina a Sivilla che di mancino sibila il palo. Prima della fine del primo tempo i granata rimettono le cose a posto. Borrelli viene ostacolato in area da Salvatori, per l’arbitro è rigore e dagli undici metri Sivilla segna l’1 a 1. Nella ripresa però è la Samb a fare la gara. Al 52’ Salvatori di testa firma il sorpasso, al 56’ Titone in contropiede supera la difesa granata battendo Ginestra e al 64’ Barone trasforma dal dischetto un rigore concesso per l’atterramento in area di Palumbo. Da questo momento in poi gli ospiti controllano, l’Alma prova a reagire senza però modificare il risultato. Finisce 4 a 1, ma il campionato è ancora lungo.

ultras -compressed