L’ALMA SI IMPANTANA A CELANO

L’ALMA SI IMPANTANA A CELANO

PICCIRILLI RISPONDE AL VANTAGGIO DI BORRELLI

CELANO (4-3-1-2): Amabile, Iaboni, Villa, Tartaglione, Simeoni, Castellani, Marfia, Piccirilli, Ippoliti (13’ st Pellegrino); Luzi, Buongiorno. A disp.: Cocuzzi, Di Sabatino, Scatena, Calabrese, Vigliotta, Retico. All.: Colavitto.

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Fatica, Mistura, Lo Russo, Borrelli, Lunardini, Sassaroli (27’ st Favo sv) Bianchi (23’ st Sartori); Gucci (41’ st Carsetti), Sivilla. A disp.: Marcantognini, Gambini, Carpineta, Marconi, Moretti, Bussaglia. All. Alessandrini 6.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta
MARCATORI: 9’ st Borrelli, 20’ st Piccirilli.
NOTE: Spettatori 150 circa, di cui 70 da Fano. Ammoniti Mistura, Borrelli, Fatica, Marfia, Luzi, Gucci; Angoli 0-6; recuperi pt 1’ e st 4’.

Celano– La nave dell’Alma si incaglia nel pantano dello stadio “Piccone” di Celano. La squadra di Alessandrini non va oltre l’1 a 1 contro la squadra allenata da Colavitto e indietreggia a -8 dalla Maceratese che supera in trasferta la Fermana. Partenza razzo del Celano: Lo Russo sbaglia, ne approfitta Luzi che calcia in mezzo, Ginestra smanaccia la palla che finisce a Piccirilli che da buona posizione non trova lo specchio. La reazione dell’Alma è affidata al destro di Sivilla che, dopo essere scappato via sulla destra, si beve il difensore e impegna Amabile. La gara è a spot, la formazione di Alessandrini non riesce a trovare la continuità nella manovra con diversi errori superficiali. La ripresa si apre come il primo tempo con Il Celano pericoloso: Tartaglione servito da Marfia su punizione non è lucido a inquadrare lo specchio. L’Alma capisce che una partita del genere la sblocchi con le individualità. Allora Borrelli al 10’ tira fuori il coniglio dal cilindro e, Ispirato da Bianchi, calcia al volo di destro poco dentro l’area con una coordinazione incredibile, la palla si infila nell’angolo baso. Tutti ad abbracciare il numero 10 granata che viene ammonito per aver festeggiato in maniera accentuata. L’Alma potrebbe chiudere la sfida con Sivilla che si divora il raddoppio con una conclusione sbilenca. Il Celano prova ad affacciarsi dalle parti di Ginestra e al primo tiro nello specchio segna il pari. Un errore dell’Alma asseconda Piccirilli, bravo di destro ad infilare il portiere fanese. Si attende la reazione granata, c’è invece un’occasione per il Celano che va vicino al vantaggio con Pellegrino che spara fuori. Sartori, subentrato a Bianchi, sfrutta un disimpegno errato della retroguardia locale ma da solo davanti ad Amabile calcia fuori. I nuovi ingressi in casa Alma non riescono a raddrizzare una gara che alla fine finisce 1 a 1.