GUCCI: “PENSIAMO AL CAMPO”

LA PUNTA TOSCANA ALLA RICERCA DEI 100 GOL

FANO – Niccolo’ Gucci cerca di ambire al 100, per il momento è fermo a 94. Non si tratta della maturità calcistica, bensì del numero dei gol siglati dalla punta toscana. Domenica in rete con la Jesina, il bomber granata ha messo insieme 14 reti in questa stagione. “Mi fa piacere poter raggiungere questo traguardo – spiega Gucci -, anche se il primo pensiero è rivolto alla squadra. Se entrambe le finalità combaciano, ben venga. Non nascondo che qui a Fano sto bene, la piazza è stimolante con i tifosi che ti danno la marcia in più. Questo aiuta a trovare la giusta condizione per potersi esprimere con la giusta produttività. Più segni e più hai la possibilità di farlo”. Il marchio di fabbrica di Gucci sono i gol di testa, ma domenica ha segnato di rapina come un rapace dell’area di rigore: “Quando fai gol va sempre bene. Ricordiamoci che il merito è di Davide Borrelli che mette in mezzo sempre delle punizioni deliziose. Quindi condivido con lui la realizzazione, diciamo che si tratta di una compartecipazione. Ma il gol segnato? Tutti sono belli. Uno vale l’altro, ne ho fatto tanti ma li porto tutti dentro. Ognuno ha modo suo ha un valore e una caratteristica perché ha portato qualcosa in dote. Spero di farne altrettanti e decisivi. Di sicuro sono abituato a segnare in altro modo, ma va bene così”. Il prossimo obiettivo dell’Alma in campionato è raggiungere il Matelica: “Dobbiamo fare in modo di raggiungerli, così da avere più possibilità nei Play off. Nel frattempo dobbiamo pensare uno scalino alla volta senza voli pindarici: il nostro calendario è emblematico in questa direzione. Soprattutto se consideriamo che dovremo incontrare sia squadre che, come noi, vogliono un posto al sole nei Play Off sia squadre che necessitano di punti per conquistare la salvezza. Ognuna lotterà per un obiettivo specifico che alzerà il livello dello scontro. Ora il nostro unico pensiero sarà il Chieti, squadra temibile che all’andata ci ha costretto al pari”.