GIOVANNI MEI E’ IL NUOVO RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA

L’Alma Juventus Fano 1906 comunica che il nuovo responsabile dell’area tecnica è Giovanni Mei. Ex calciatore di Fano, Bologna, Brindisi, Modena, Atalanta, Cesena e Cremonese, ed ex allenatore di numerose formazioni tra le quali Barletta, Leffe, Catania, Fano, Sambenedettese, Bologna, Parma e Padova (in queste ultime tre squadre nelle vesti di vice), Mei incarna il simbolo della “fanesità” voluta dal Presidente Gabellini e dal DG Simone Bernardini. “Sia per me che per il Presidente è un grande onore poter avere una figura nel nostro organigramma come quella di Giovanni – dichiara soddisfatto il DG granata – . Sotto il profilo tecnico sarà sicuramente un aiuto per un’ulteriore crescita professionale non solo del sottoscritto ma per il mister e per tutto l’ambiente fanese”.
La palla passa al responsabile tecnico Mei, il quale spiega il perchè della scelta di entrare a far parte del progetto societario: “Io sono di Fano e tengo particolarmente a questa società che è casa mia. Sia io, come giocatore ed allenatore, che mio padre (Enzo Mei, ex portiere granata, ndr) che mio nonno (Emilio, ex dirigente, ndr) hanno vissuto sulla pelle questi colori. Tanti sono gli aspetti che mi tengono legato all’Alma, non solo quello prettamente professionale”.
Un palmares di tutto rispetto per la bandiera granata, il quale è pronto già da subito a porre le basi per la nuova annata calcistica in Serie C. “Tra le varie parentesi calcistiche da allenatore, ricordo con piacere quella positiva a San Benedetto in cui ho vinto anche il campionato di Serie D (s.s. 2000/01) strappando il record di vittorie consecutive (primato detenuto in coabitazione con Ottavio Palladini, ndr). Oltre alle esperienze sulle panchine italiane, ne annovero qualcuna estera: in Iran con il Saipa ed in India con il Pune City con Colomba, con il quale ero entrato in contatto a Parma in qualità di suo vice”. Una carriera a tutto tondo quella di Mei, anche collaboratore ed osservatore. Come calciatore, invece, ritroverà, questa volta da avversario, due delle società in cui ha militato da difensore, Cesena e Modena: “Cesena ed Atalanta per me sono state le squadre che mi hanno dato di più, sia dal punto di vista tecnico che umano. A Modena ho fatto solo un anno ma mi sono trovato benissimo. Sicuramente sarà un’emozione enorme reincontrarle sotto un’altra veste e da avversario, ma le porterò sempre nel cuore”.

A proposito del girone B, il responsabile dell’area tecnica dice la sua: “E’ un girone bellissimo, competitivo, difficile perchè ci sono delle squadre molto attrezzate con dietro società importanti. Ma si sa, più è difficile, più è bello e suggestivo”.

Il lavoro di Mei sarà in stretta sinergia con il DG Bernardini e l’allenatore Fontana: “Il mio ruolo è, dal punto di vista formale, quello di responsabile dell’area tecnica; a livello pratico, invece, lavorerò con entrambi cercando di mettere a disposizione tutta la mia esperienza”.

Sul primo obiettivo da raggiungere, Mei non ha dubbi: “Ripristinare il senso di fiducia nella gente. Onestamente vedo in città molto pessimismo e ciò non si concilia affatto con il senso e la voglia di calcio tipici di questa città. Lotteremo per salvarci il prima possibile, ma potremo raggiungere questo obiettivo solo ristimolando la voglia di gioco e di fiducia in tutto l’ambiente che auspico torni ai fasti precedenti”.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano