INTERVISTA A GIUSEPPE SAPONE

In un’intervista a la Repubblica a firma di Corrado Zunino del 14 settembre 2013, il ds Vittorio Galigani lo definì “un ragazzino con i piedi e le idee alla Pirlo. Si chiama Giuseppe Sapone, ha 14 anni. Da segnare sul taccuino”. Il piccolo Pirlo, definito così anche alla Paganese, allora militante nei Giovanissimi della Juventus di “Penna Bianca” Ravanelli, aveva già fatto intravedere le sue doti qualitative in mezzo al campo da calciatore ancora in erba che sono poi esplose nella terza serie.

Sapone è stato il primo acquisto di un’altra Juve, quella della rinata Alma, il punto cardine di una struttura che si è costituita in fieri, fino a diventare quella “banda di ragazzini” che sta infastidendo il girone B. “E’ un girone molto difficile dove ci sono tante squadre attrezzate per far bene e lo abbiamo potuto constatare in queste prime giornate – le parole del metronomo granata – . Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo già facendo, seguendo alla lettera le indicazioni del mister perchè con il lavoro quotidiano potremo toglierci delle grandi soddisfazioni. Se eseguiamo gli ordini del mister e cerchiamo di limitare i cali di concentrazione, sono certo che possiamo giocarcela con tutte”.

Anche contro una squadra rognosa come il SudTirol, i granata hanno dimostrato di avere testa e cuore per poter affrontare una squadra che, negli ultimi anni, si è confermata una certezza dei playoff: “C’è delusione perchè eravamo partiti bene il primo tempo, sapevamo che loro potevano metterci in difficoltà nella partenza da dietro e così è stato. Il mister ci aveva detto avvisato del loro calo nel secondo tempo e noi ne abbiamo approfittato per pungere ma non siamo riusciti a trasformare in gol le azioni create. Probabilmente se avessimo segnato prima noi la partita sarebbe andata in maniera diversa. Così non è stato e abbiamo pagato una distrazione su un episodio. Abbiamo incassato l’1-0 e tentato di riagguantarla ma, nel forcing finale, è arrivata la rete del 2-0”.

La prova dei fanesi non è passata inosservata: la curva granata ha omaggiato la squadra e tutto il suo staff con una sentita dimostrazione d’affetto: “Fa sempre piacere sentire il calore che emana la curva. A Salò abbiamo ricevuto anche gli applausi del pubblico avversario ed è stato emozionante. Il nostro obiettivo è di portare più gente possibile allo stadio, cercare di riempire lo stadio. Domenica c’è stata una grande risposta del tifo e vogliamo continuare su questa strada. Ci teniamo a ringraziarli e speriamo di regalare loro delle soddisfazioni”.

INTERVISTA A GIUSEPPE SAPONE

INTERVISTA A GIUSEPPE SAPONE#GiuseppeSapone

Pubblicato da Alma Juventus Fano 1906 su Martedì 1 ottobre 2019
Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano