INTERVISTA AL PORTIERE GRANATA ANIELLO VISCOVO
Da difensore a portiere il passo è breve. Lo sa bene Gianluigi Buffon, uno dei portieri più forti di tutti i tempi, che iniziò la sua gloriosa carriera partendo da centrocampo per poi arretrarsi in porta su suggerimento del padre. Ma lo sa bene anche il neoportiere granata Aniello Viscovo che da promettente difensore centrale dello Sporting Volla si è evoluto a difensore estremo, diventando uno dei giovani più promettenti del panorama calcistico italiano. “Ho scelto di stare tra i pali perché mi sento più sicuro e da lì posso vedere cosa accade in campo” sono le parole del guardiapali partenopeo. Un ruolo che gli calza a pennello e  permesso di entrare a far parte del gruppo dei Giovanissimi Nazionali del Crotone.
Da lì una serie di chiamate in Prima Squadra da parte di Davide Nicola, “un grande uomo prima che un grande allenatore. Una persona molto competente di calcio che mi ha regalato la gioia di potermi aggregare insieme ai ragazzi della Prima Squadra dai quali ho imparato molto, primo tra tutti Alex Cordaz (fresco di rinnovo proprio con il Crotone, ndr)”. E l’idolo? “È Manuel Neuer, capitano del Bayern Monaco e della Nazionale Tedesca. Adoro il suo modo di giocare perché tecnicamente è davvero forte. Il suo punto di forza? I piedi. Con quelli può fare tutto”.
A 17 anni arriva anche lo squillo dell’U17 di Paolo Nicolato, ora promosso sulla panchina dell’U21: “La chiamata di Nicolato é stata un’emozione unica, indescrivibile. Paolo è un ottimo allenatore, sa cosa vuole e i tutti i ragazzi mettono in pratica i suoi insegnamenti sia nelle sedute di allenamento che durante le partite. Sono stato convocato nell’amichevole contro la Germania U17 (17 maggio 2017), subentrando al 70′ al posto di Cerofolini ed ho fatto una buona gara”.
Dal Crotone, Viscovo si è catapultato nel mondo della C con la Vibonese nella s.s. 2017/18. Ma il vero banco di prova è stata la D, lo scorso anno, con la casacca biancoverde dell’Avellino, in cui è approdato nella seconda metà di campionato. “Appena arrivato sono subito stato titolare ed ho disputato tutte le partite con soli 9 gol subiti. Sinora è stata l’esperienza più bella e significativa del mio percorso sia dal punto di vista umano che professionale. Aver vinto il Campionato e la Poule Scudetto in una piazza come Avellino è qualcosa che ti lascia il segno”.
Un’annata che non è passata inosservata agli occhi del responsabile tecnico Mei e di mister Fontana che hanno immediatamente capito le qualità del giovane campano. “Ringrazio l’Alma per avermi corteggiato. Ho accettato subito la proposta perché voglio cercare di far bene e sfruttare questa grande opportunità. Quel che posso dire a tutti i tifosi è che io e i miei compagni siamo pronti a lottare ogni domenica, giocando tutte le partite con la grinta giusta. Entreremo in campo sempre con grande forza d’animo e cattiveria, qualità che mister Fontana ci trasmette durante gli allenamenti. Il gruppo? Non mi sarei mai aspettato di trovare un gruppo tanto unito ed affiatato in così poco tempo. C’è un bel clima e ogni giorno lavoriamo sodo per essere pronti in vista dell’inizio del campionato”.

 

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano