GUBBIO – FANO 1-1, TABELLINO E CRONACA

GUBBIO (4-3-3): 22 Zanellati, 3 Konate, 4 El Hilali (29’st 5 Munoz), 6 Bacchetti, 8 Lakti, 10 Sbaffo, 11 De Silvestro (14’st 7 Battista), 17 Sorrentino (41’st 24 Manconi), 19 Malaccari (C)(41’st 20 Bangu), 23 Filippini, 25 Cesaretti (29’st 21 Tavernelli). All: Federico Guidi.
A disp: 1 Ravaglia, 2 Maini, 5 Munoz, 7 Battista, 9 Meli, 14 Zanoni, 16 Conti, 18 Ricci, 20 Bangu, 21 Tavernelli, 24 Manconi, 26 Benedetti.

FANO (4-3-3): 1 Viscovo, 23 Tofanari, 15 Di Sabatino, 4 Gatti, 11 De Vito, 24 Paolini (1’st 18 Parlati), 21 Sapone (1’st 26 Marino), 8 Carpani (c)(35’st 5 Said), 10 Baldini (12’st 29 Di Francesco), 27 Barbuti, 30 Kanis (47’st 25 Sarli). All: Gaetano Fontana
A disp: 12 Fasolino, 22 Venditti, 2 Ricciardi, 3 Diop, 5 Said, 13 Boccioletti, 17 Gjuci, 18 Parlati, 25 Sarli, 26 Marino, 28 Beduschi, 29 Di Francesco

Arbitro: Francesco Luciani di Roma 1
Assistenti: Giuseppe Pellino di Frattamaggiore e Fabio Mattia Festa di Avellino

Reti: 28′ Cesaretti (G), 35’st Barbuti (F)
Ammoniti: 21’pt Bacchetti (G), 37’st Filippini (G), 48’st Konate (G)
Espulsi:
Corner: 1-9
Recupero: 1^t – ; 2^t 4′
Note: Gubbio in maglia rossoblu con pantaloncini e calzettoni blu e portiere in verde; Fano in tenuta bianca con portiere giallo. Terreno in buone condizioni. Temperatura: 20°C
Spettatori: 985 di cui 490 abbonati e 100 provenienti da Fano

Nell’aria frizzantina eugubina, gli uomini di Fontana, dopo un inizio in sordina, ribaltano la gara e mettono in cassaforte un punto. Una lunghezza che non rispecchia l’ottima prestazione dei granata, gratificati dallo scrosciante applauso a fine gara dagli inossidabili supporters fanesi.
Il primo lampo del match è di Cesaretti che, dopo soli 2 minuti va al tiro, trovando però il no di Viscovo. Passano pochi giri di lancetta ed è nuovamente il Gubbio con punizione di El Halili e testa di Bacchetti ad impensierire la retroguardia avversaria. L’Alma non sta di certo a guardare e parte l’avanzata offensiva con un ispirato Kanis che, al 10′, con un tiro a giro, impegna il guantone di Zanellati. Poco più tardi è di nuovo l’italo-marocchino ad andare in pressing: Kanis recupera palla dalle retrovie, s’invola sulla corsia destra asfaltandola e servendo al bacio Barbuti che, però, manca l’aggancio.
A scombinare i piani granata, il traversone di Sbaffo per Cesaretti che incorna il cuoio che termina sul palo interno e beffa Viscovo per l’1-0. Le aquile non demordono e, al 34′, sciupano una bell’azione: Barbuti, in area avversaria, scodella per Baldini, velo per Carpani il quale la indirizza a Paolini che non la intercetta.
Nella ripresa, il disc jockey Fontana cambia ritmo e musica con due sostituzioni che danno freschezza alla manovra di centrocampo. All’8’st traversone di Kanis per Tofanari che, con una craniata, stampa la palla sulla traversa. A creare scompiglio sono due ali Di Francesco e Kanis che mandano in tilt il sistema collaudato eugubino: al 25’ st cross al pennello di Di Francesco per Kanis che spara alto sopra il montante, gettando al vento una ghiotta occasione a suggello di una straripante prestazione. Al 34’st il break even point: Zanellati, in un’uscita disperata, atterra Barbuti lanciato a rete. Per Luciani di Roma 1 non ci sono dubbi: è penalty. dal dischetto l’ariete modenese non sbaglia e sigla la rete del pareggio proprio sotto il settore occupato dai tifosi fanesi. Seconda rete in stagione per l’ex Teramo, seconda sotto la curva granata, seconda esplosione di giubilo dei supporters marchigiani che hanno incitato incessantemente i ragazzi per 90′.
Non pago, Barbuti ci riprova al 43’st di testa ma la palla schizza via. Nel finale double chance per Parlati che prende palla e la scaglia, senza trovare lo specchio della porta.
Finisce, dunque, con un pareggio il match del Barbetti, in cui l’Alma racimola un punto. Prossimo impegno domenica 22 settembre tra le mura amiche per la sfida contro la Reggio Audace.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano