INTERVISTA GIANLUCA CARPANI

Uno dei protagonisti di questo avvio di campionato è certamente il capitano Gianluca Carpani, uno dei senatori del gruppo che ha preso per mano i più giovani.
Suo l’assist per Barbuti che ha portato l’Alma a pareggiare i conti contro il Ravenna, una partita che sembrava sembrava non schiodarsi ma che, con il giusto tocco, ha riaperto i giochi. Nella recente gara contro il Gubbio, l’ex Ascoli è stato uno dei migliori, nonostante il risultato un po’ stretto conseguito al termine di una straripante prestazione, culminata nei 45′ finali. “Inizialmente dovevamo prendere le misure ai rossoblù – dichiara il centrocampista granata – , soffrendo in alcune situazioni. Nel secondo tempo, invece, abbiamo giocato sempre nella loro metà campo facendo noi la gara. E’ un peccato perchè dopo una prestazione del genere dove crei tanto bisogna anche sfruttare le occasioni da rete. Anche nelle gare precedenti abbiamo prodotto tanto e questo deve renderci consapevoli che possiamo e dobbiamo fare di più per ottenere bottino pieno”.

Nonostante la tenera età, “questo è un gruppo di lavoratori, di ragazzi che danno il massimo nelle sedute di allenamento e sono sereno perchè vedo atteggiamento positivo. Dobbiamo crescere a livello di squadra, anche se la nostra progressione è palese: rispetto ad un inizio balbettante contro la Samb, siamo scesi in campo a Gubbio compatti e determinati. Il fattore da non sottovalutare è la nostra reazione dopo lo svantaggio che ci conduce a pareggiare. Cosa migliorare? Dobbiamo essere bravi a non prendere gol nelle battute iniziali”.

Nella gara del Barbetti, un episodio dubbio negli scampoli finali di gara che avrebbe potuto ribaltare il risultato finale. “Nello spogliatoio non parliamo mai degli arbitri, ci assumiamo la responsabilità dei nostri errori. Ma in queste 4 giornate la verità è che siamo stati penalizzati e ci sono i fermoimmagine a confermarlo. A Padova ci sono stati episodi clamorosi, a Gubbio il fallo visto dal campo era netto. Qui non si tratta di avere scusanti, ma di fatti reali che testimoniano quanto accaduto e visibile dai fotogrammi. Da parte nostra cerchiamo di non pensarci e di proseguire per la nostra strada, però è giusto far presente le ingiustizie che ti penalizzano”.

Sull’arrivo al Mancini della Reggiana. “E’ una formazione allestita per il vertice della classifica con ottimi giocatori di categoria. Verrà qui con l’obiettivo di fare risultato, ma noi scenderemo in campo cercando di migliorare le situazioni in cui abbiamo peccato e vincere davanti al nostro pubblico”.

INTERVISTA GIANLUCA CARPANI

INTERVISTA GIANLUCA CARPANI

Pubblicato da Alma Juventus Fano 1906 su Mercoledì 18 settembre 2019
Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano