INTERVISTA A NICCOLO’ TOFANARI

Tre partite, 247′ minuti disputati, terzo giocatore più impiegato, tre gare da titolare. Sono i numeri in Campionato che accompagnano il terzino Niccolò Tofanari, una delle tessere principali, a soli 21 anni, del mosaico difensivo di mister Fontana.

Il difensore scuola Fiorentina analizza l’ultimo match disputato dai granata contro il Ravenna: “Nel primo tempo ci sono mancate la cattiveria, la convinzione negli ultimi metri e l’inesattezza nell’ultimo passaggio. Eravamo sempre lì davanti ma abbiamo peccato di poco cinismo. Nel secondo tempo, invece, siamo entrati in campo meno belli da vedere ma più concreti, infatti dopo appena 7 minuti abbiamo segnato. Per quasi tutta la seconda frazione di gioco è prevalsa, nella loro metà campo, la nostra superiorità sia a livello fisico che mentale. Quello che ti dà il calcio, come, ad esempio, un giorno un tiro che va ad impattare un palo e poi balza via e la settimana dopo, se ci credi, prendi il palo e va dentro, prima o poi arriva”.

L’ottima prova di forza contro i giallorossi emiliani è stata premiata dai supporters presenti che hanno applaudito a lungo i loro beniamini dopo il triplice fischio finale: “Siamo contentissimi di aver dato una buona impressione ai tifosi e ciò ci rende orgogliosi, perchè i tifosi ci danno una mano, hanno pazienza e capiscono il nostro momento. Il fatto di essere presenti e che dimostrino affetto nei nostri confronti ci fa lavorare sereni e tranquilli. Però adesso è arrivato il momento di ripagarli: non dobbiamo fermarci agli applausi ma è giunta l’ora di fare punti”.

Prossima sfida in calendario, l’anticipo della 4^ di andata al Barbetti contro il Gubbio, ex formazione di Tofanari, con la quale l’esterno difensivo lo scorso anno ha disputato un brillante campionato: “Sono più motivato del solito non solo per me, ma soprattutto per noi. E’ una partita dove vogliamo fare punti oltre che bene, quindi al momento penso più alla garà in sè che all’avversario in questione che è la mia ex squadra”.

Del prossimo avversario, ad una sola lunghezza in classifica dall’Alma, Tofanari dice: “Sicuramente ha una mentalità simile alla nostra, a partire dall’idea di gioco. Hanno un allenatore, Guidi, che è molto preparato, delle individualità importanti sia in mezzo al campo come Sbaffo sia davanti come Cesaretti e De Silvestro. Ma noi stiamo lavorando su ogni singolo dettaglio e ci faremo trovar pronti”.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano