INGAGGIATO IL DIFENSORE CENTRALE SCUOLA ATALANTA RICCARDO GATTI

L’Alma Juventus Fano 1906 comunica di aver ingaggiato il calciatore Riccardo Gatti in prestito fino al 30 giugno 2020 con diritto di riscatto dall’Atalanta.

Nato a Lecco il 30 marzo 1997, Gatti ha iniziato a prendere confidenza con il cuoio a 5 anni, dando i primi calci all’Olginatese (attualmente in D) per 7 anni, per poi passare all’Atalanta per 6 anni tra Giovanissimi ed Allievi Nazionali. L’ex nerazzurro annovera anche una panchina in prima squadra allo Juventus Stadium (Atalanta-Juventus 3-2, il 1 novembre 2017, ndr) “E’ stato bellissimo, vedere che ti passano davanti Mandzukic, Dybala, Bonucci, Chiellini.. è stata una gioia immensa. Ho respirato il calcio, quello vero, con i grandi, vivere il prepartita con loro, per me, ragazzino della Primavera, è stato un qualcosa di indescrivibile. Anche solo indossare l’abito della partita è stato tutto molto bello, indelebile”. Difensore centrale, Gatti dichiara di ispirarsi a Bonucci: “Per caratteristiche tecniche mi rivedo in lui”.

Nella s.s. 2017/18 è in prestito alla Reggina “dove ho fatto 20 partite in campionato raggiungendo una salvezza tranquilla con una squadra molto giovane. E’ stata la mia prima esperienza in terza serie e mi è servita molto per crescere sotto ogni punto di vista”. L’anno successivo è la volta di Monopoli: “Ero partito un po’ in sordina perchè pensavo di giocare da subito. Poi, con il passare del tempo, mi sono guadagnato il posto. Ho fatto i playoff, poi proprio a Reggio, dove sono andato da ex, siamo usciti fuori con un 1-1. Ritornare al Granillo davanti a 14mila persone è stato bellissimo. Con la maglia del Monopoli è arrivato anche il mio primo gol in C contro la Vibonese, gara nella quale vincemmo 2-1. E’ stato tutto molto bello”.

In estate avventura con le Universiadi: “Siamo arrivati terzi con la Nazionale Italiana allenata dal ct Arrigoni conquistando la medaglia di bronzo. Abbiamo perso in semifinale contro il Giappone, vincendo, però, la finale per il terzo/quarto posto contro la Russia. E’ stata un’emozione incredibile; la cerimonia di apertura è stata molto simile a quella delle Olimpiadi, con 40mila persone presenti al San Paolo. E’ stato tutto indimenticabile, sia dal villaggio, alle tante persone provenienti da ogni parte del mondo che ho avuto modo di conoscere”.

Dopo le Universiadi, il ritiro estivo con la prima squadra dell’Atalanta del Papu Gomez: “E’ stato bello confrontarsi con chi fa la Champions League. Erano due anni che ero via ed è stato un bel test allenarsi con giocatori di Serie A, ti dà modo di vedere le differenze che intercorrono con le altre categorie e, di conseguenza, sei portato a migliorarti”.

Poi, l’avventura a Fano: “Ho scelto Fano perchè è una bellissima città, ci ero già stato in passato anche al mare e mi è piacuto questo progetto con l’Ascoli. Il mio obiettivo sarebbe fare molto bene con questa maglia; è una piazza dove si respira calcio, molto seguita e voglio cercare di far meglio dello scorso anno a livello squadra e di fare un campionato tranquillo”.

A Fano, tra l’altro si incontrerà con l’ex Atalanta Giovanni Mei “con il quale ci troveremo sicuramente in sintonia (ride, ndr)”.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano