GERMINALE SUONA LA CARICA PER DOMENICA

Il numero 10 granata sarà costretto a guardare da fuori i suoi compagni impeganti nell’importante match di domenica contro il Teramo. Ma da “gladiatore” qual’è ha voluto suonare la carica a tutta la squadra.

“Certo che mi dispiace l’ammozione rimediata a Trieste, volevo esserci in questo momento particolare della stagione. Sembra uno scherzo ma sono stato ammonito nell’unico momento in cui non ho parlato, però aldilà dei singoli penso che in situazioni simili la differenza la faccia il gruppo che in questa fase del campionato ha dimostrato di sapersi mettere in una posizione di vantaggio. Con queste due vittorie consecutive non siamo salvi ma abbiamo un paracadute, noi non abbiamo una partita, come magari la stanno preparando i nostri avversari, abbiamo due gare quindi dobbiamo avere la lucidità e la cattiveria giusta per portare a casa punti in entrambe le occasioni.”

“ Aldilà della mia assenza che non va secondo me a determinare sulla partita di domenica, la squadra sta bene e ha ripreso entusiasmo dopo la vittoria di Trieste. Sappiamo che l’avversario che ci attende avrà solo un risultato utile quindi sarà una partita dove dovremo stare attenti. Secondo me non è una partita che dobbiamo giudicare come una finale per noi, sappiamo cosa può significare in caso di vittoria, ma noi dobbiamo stare concentrati e ricordarci di come è finita con il Gubbio. Dobbiamo avere l’attenzione giusta e dare continuità ai risultati che stiamo facendo perché abbiamo una posizione di vantaggio e vogliamo mantenerla, questo è il nostro obiettivo; poi lo so pure io che se sarà vittoria faremo una grande festa. Per ora noi abbiamo due finali e possiamo fare punti sia con il Teramo che con la Fermana quindi senza nervosismo e con la giusta cattiveria la squadra deve sapere che ha un vantaggio e deve sfruttarlo”

“ Io credo che sia stato un anno particolare, da quanto sono arrivato qui siamo stati sempre li in basso e adesso abbiamo la possibilità di tirarci fuori da tutto ciò. Nel bene e nel male noi dobbiamo rimanere uniti fino alla fine, perché adesso sembra sia tutto facile, ma non è proprio così. Abbiamo la possibilità di raggiungere un obiettivo che fino a 10 partite fa ci sembrava un sogno e quindi credo che questo sia abbastanza come motivazione è normale che poi ci sono i nostri avversari che meritano rispetto, ma noi dobbiamo ribattere colpo su colpo contro chi vuole venire a casa nostra prendere punti”.

 

 

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano