TORNEO DI PINETO 2018

 

ALMA JUVENTUS FANO 1906 – DELFINO PESCARA 1936 0-0 ( 4-5 d.c.r.)

ALMA JUVENTUS FANO 1906 : Ciotti, Vitturini,Setola, Sosa ( 32’ Celli),Magli, D’Orsi, Morselli,Tascone (41’ Scimia),Germinale,Lazzari,Cernaz (33’ Fioretti)

DELFINO PESCARA 1936: Fiorillo, Del Grosso,Gravillon,Scognamiglio, Mancuso, Memushaj,Brugaman,Marras,Cocco,Machin,Zampano

Terna arbitrale: Braccacini Emanuele della sezione di Macerata, 1° assistente Colonna Alberto della sezione di Vasto, 2° assistente Miccoli Alessio della sezione di Lanciano

Il primo match di questo triangolare vede i granata scendere subito in campo contro il Delfino Pescara 1936, un match affascinate contro un avversario dall’alto tasso tecnico oltre che di categoria superiore. Sono infatti proprio i biancoazzurri a tenere il pallino del gioco con Brugman a recitare il ruolo di regista e Memushaj a fare da autentico filtro tra difesa e attacco. Dopo i primi 10 minuti passati a tamponare le sortite offensive del Pescara, l’Alma si fa vedere con un calcio piazzato dalla sinistra di Domenico Germinale che prova ad impensierire Fiorillo ma il tiro è debole e si spegne fuori. Al 20’ è il Pescara a rendersi pericoloso con un incursione dalla destra di Mancuso che serve al limite dell’area Memushaj ma il suo destro finisce alto. Dopo 5 minuti il primo vero pericolo per la porta granata arriva da un calcio piazzato di Brugman, il suo destro è potente, Ciotti con qualche affanno respinge corto dove Scognamiglio da due passi non riesce a ribadire in rete. Anche l’Alma prova a dire la sua in avanti, al 27’ l’ultimo arrivato Cernaz a limite dell’area addomestica bene la palla e prova di sinistro a centrare la porta ma la sfera finisce di poco fuori. Alla mezz’ora è il Pescara a fare la voce grossa in area di rigore granata, Mancuso dal limite serve sulla corsia destra un arrembante Cocco che cerca la via del gol con una rasoiata di destro ma la sfera fa la barba al palo e si spegne fuori. Mischia un po’ le carte in tavola mister Epifani inserendo Fioretti e Scimia a posto di Cernaz e Tascone ma al 39’ il Pescara ha forse la più nitida occasione per portarsi avanti. Da un calcio piazzato dalla sinistra il solito Brugman mette un pallone morbido sulla testa di Scognamiglio, il nuovo arrivo in casa Pescara colpisce di testa ma la palla impatta sulla traversa. E’ questa l’ultima azione degna di nota del match che termina a reti bianche. Si va così ai calci di rigore dove non bastano i canonici 5 penalty a testa per decretare il vincitore, finisce infatti con 2 errori per parte e si va ad oltranza. Giunti al settimo rigore; per i granata sbaglia Celli, che calcia alto, mentre per i biancoazzurri Marras spiazza Ciotti e fa finire la serie sul 5-4 per il Pescara.

 

ALMA JUVENTUS FANO 1906 vs a.s.d. PINETO CALCIO 0-0

ALMA JUVENTUS FANO 1906: Marani,Celli,Bordi,Maloku,Diallo,Gelsi,Scimia,Mancini,Fioretti (34’ Severini),Sosa (16’ Camilloni) ,Lazzari (23’ D’Orsi)

PINETO CALCIO: Amadio,Nardone,Sieno,Pepe,Alfonso,Marianeschi,Di Rocco, Pomante, Camplone,Tomassini,Mazzei,Massa

Terna arbitrale: Braccacini Emanuele della sezione di Macerata, 1° assistente Colonna Alberto della sezione di Vasto, 2° assistente Miccoli Alessio della sezione di Lanciano

Il terzo e ultimo match del triangolare vede gli uomini di mister Epifani contro i padroni di casa del Pineto, reduci dalla sconfitta di misura per 1 a 0 contro il Delfino Pescara  nel secondo match della serata. Pronti via e sono proprio i granata a rendersi pericolosi con Diallo che prova con un tiro da fuori area ad impegnare il portiere biancoazzurro che  con qualche difficoltà sventa la minaccia. Il match si appiattisce un po’, complice la pesantezza accumulata nelle gambe dalle due formazioni ancora in piena preparazione pre-campionato. Ma al 25’ è ancora Diallo a rendersi pericoloso, stavolta nelle vesti di assist man, quando dalla sinistra fa partire un gran cross, pesca Mancini in area che colpisce a volo di destro, ma il suo tiro viene ben neutralizzato dall’estremo difensore locale, L’Alma si riaffaccia dalle parti dell’area di rigore al 38’ con Mancini che si incunea in area di rigore e tenta il tiro che però viene smorzato da un difensore del Pineto. Nemmeno un minuto e il Fano si fa di nuovo sotto con Luca Daniel Scimia che prova un gol da antologia tirando da una distanza proibitiva ma l’estremo difensore biancoazzurro  indietreggia in tempo e appoggia la palla sopra la traversa rifugiandosi in calcio d’angolo. Succede poco niente negli ultimi 5 minuti e manda in archivo il match sullo 0 a 0 consegnado così il torneo Pineto 2018 nelle mani Delfino Pescara 1936 che se lo aggiudica arrivando prima con 5 punti.

 

Mister Massimo Epifani dopo il triangolare amichevole di Pineto:

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano