INTERVISTA AL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA GIOVANNI MEI

A tornare sulla buona prestazione messa in campo dalla Berretti nel primo match di Coppa Italia Serie C contro il Gubbio è il Responsabile dell’Area Tecnica Giovanni Mei: “Secondo me è stata una partita molto importante soprattutto per i ragazzi, sia per una valutazione del loro livello, sia per capire com’è il calcio professionistico, sia per vivere l’emozione della tensione di una partita importante come quella di Coppa. Non solo è stato molto interessante vedere questi giovani fanesi all’opera, ma anche i loro genitori ed i tifosi che li hanno sostenuti dall’inizio alla fine. Dal mio punto di vista è stato molto significativo per vagliare anche un loro possibile apporto per la prima squadra. Non è stata fatta questa scelta per mandare dei giovani allo sbaraglio, ma perchè c’è stata la necessità di doverlo fare per tutte le vicissitudini che ci sono state in questo precampionato. Dal mio canto ero un po’ timoroso perchè pensavo che potesse andare molto peggio, invece si è rivelata una mossa positiva e, con il senno del poi, penso che lo rifarei. Soprattutto è stata un’occasione per avvicinare il settore giovanile alla prima squadra. E’ chiaro che quando i ragazzi passano dal vivaio alla squadra maggiore il divario sia grande; ma questa scelta è stata un’occasione per misurare il gap di ciascuno di loro, per capire com’è il professionismo, diverso sia dal punto di vista lavorativo che mentale. Penso che per loro sarà una partita che non dimenticheranno mai. E’ una cosa molto bella che solo chi non ha giocato a calcio non può capire“.

Anche i tifosi presenti al Barbetti e coloro che l’hanno seguita su ElevenSport hanno sottolineato la forza di coraggio dei Berretti, nonostante il passivo pesante: “Prima della partita ero molto teso perchè avevo paura che avrebbero potuto reagire male. Bisogna tener presente che questi ragazzi, anche se qualcuno si è già allenato in prima squadra negli anni scorsi, non sono mai stati considerati parte vera e propria della squadra. In questa occasione, invece, sono stata parte determinante ed hanno fatto protagonisti. C’è un aspetto psicologico importante da tenere in considerazione: devono esseri bravi a sfruttare questa esperienza ed a capire i loro errori per il prosieguo della loro carriera. Questa è la base di partenza su cui lavorare. Non bisogna illudersi nè creare false aspettative perchè ancora la strada è lunga“.

Come prosegue la preparazione a Frontone? “Si sta lavorando molto bene, c’è impegno costante e si sta creando un gruppo molto affiatato. Nei prossimi giorni cominceranno ad arrivare dei nuovi giocatori che andranno a dare forma più definita alla rosa a disposizione di mister Fontana.
Invito tutti a stare sereni e tranquilli perchè si stanno facendo le cose nel migliore dei modi sotto tutti i punti di vista“.

Come prosegue il mercato? “Qualcuno sta arrivando e per il fine settimana contiamo di avere quasi la squadra al completo lasciando spazio alle chicche negli ultimi colpi. Però abbiamo le idee molto chiare, gli obiettivi son ben individuati. Non c’è motivo di essere pessimisti“.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano