SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA

SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-1-2) Menegatti; Lanini, Zigrossi, Ferrani, Taino; Gualdi, Bellemo, Schiavini; Filippini (36′ st Gabbianelli); Germinale (45′ st Cazzola), Fioretti (25′ st Melandri). (Andrenacci, Ashong, Torta, Favo, Masini, Capezzani, Camilloni). All.: Cuttone.
FERALPISALÒ (3-4-2-1) Gaglioni; Gambaretti, Ranellucci, Aquilanti; Parodi, Tassi, Davì (11′ st Guerra), Liotti; Settembrini, Bracaletti (33′ st Surraco); Ferretti (19′ st Luche). (Vaccarecci, Gamarra, Turano, Codromaz, Murati). All.: Serena
Arbitro Chindemi di Viterbo.
Reti pt 16′ Gualdi; 37′ Germinale; st 47′ Schiavini, 48′ Luche
Note: Pomeriggio primaverile, terreno in buone condizioni; ammoniti Gambaretti, Taino, Settembrini; espulso Liotti al 35′ del primo tempo per fallo da ultimo uomo; calci d’angolo 3-1 (1-1); recupero 0′ e 4′.

FANO – Seconda vittoria consecutiva, 5 gol segnati nelle ultime due gare e solo una rete subita che poi non ha avuto alcun significato.  Un sonoro 3 a 1 i ha permesso all’Alma di superare i Leoni del Garda. FORMAZIONE. Cuttone deve fare a meno di Borrelli, Carotti e Zullo. In porta ancora c’è spazio per Menegatti, dietro Ferrani e Zigrossi compongono la coppia centrale assistiti da Taino e Lanini. Gualdi, Bellemo e Schiavini formano il pacchetto della mediana, davanti fiducia ancora a Filippini che ispira Fioretti e Germinale. La Feralpi Salò invece propende per un 3-4-2-1 con Ferretti unica punta. CRONACA. Dopo un avvio blando, l’Alma trova il vantaggio al 17’: Filippini fa correre Fioretti sulla sinistra che, una volta sul fondo, mette in mezzo per Gualdi che arriva puntuale all’appuntamento con la palla battendo Caglioni. L’Alma ci crede e cerca il bis: i ritmi si alzano e Fioretti intorno al 25’ è pericoloso, il suo sinistro però è fuori misura. Ancora il numero 18 si rende protagonista qualche minuto dopo: botta secca che trova il palo, la palla carambola su Aquilanti e successivamente esce dallo specchio. La strada dei granata al 33’ si mette in discesa poiché Liotti abbatte Filippini al limite e viene conseguentemente espulso. Sulla relativa punizione, schema granata che libera Gemrinale al tiro, traiettoria fantastica dell’ex Padova che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali. Nella ripresa la Feralpi cerca molto il fraseggio, da parte sua però l’Alma ci schiude bene e approfitta degli spazi per colpire in contropeide. La squadra di Cuttone potrebbe sfruttare meglio al 55′ il lancio al bacio di Gualdi per Fioretti che da sinistra si accentra e calcio da buona posizione, alto sopra la traversa. Cuttone decide a metà della ripresa, di spedire in campo Gabbianelli e Melandri per Filippini e Fioretti. I due neo entrati dialogano bene all’85’. L’ex Inter filtra a favore di Melandri che si trova davanti a Caglioni con il suo tiro che viene respinto. In pieno recupero la gara si riaccende, complice il perfetto diagonale di Schiavini dai venti metri che abbraccia l’angolino basso, poi sul ribaltone di fronte Luche è bravo a superare Menegatti per il 3 a 1 finale. Il gol degli ospiti non rovina la festa ai tifosi granata che rendono omaggio ai giocatori fanesi che si prendono uno sciame di applausi e di ringraziamenti.

download-1