BENE COSI’

BENE COSI’

ANCONA (3-5-2): Scuffia; Ricci, Vitiello, Cacioli; Daffara (27’st Voltan), Gelonese, Zampa, Bambozzi (1’st Agyei), Frediani; Del Sante, Bariti (1’st Momentè). A disp: Anacoura, Di Dio, Nicolao, Forgacs, Djuric, Mancini, Paolucci, Ascani, Bartoli. All. Pagliari

FANO (4-3-1-2): Menegatti; Cazzola, Zigrossi, Zullo (27’st Ferrani), Taino; Gualdi, Bellemo, Schavini; Filippini (31’st Borrelli); Fioretti (37’st Melandri), Germinale. A disp: Andrenacci, Ashong, Camilloni, Favo, Capezzani, Sassaroli, Masini.  All. Cuttone

ARBITRO: Sozza di Seregno

MARCATORI: 46’pt Zullo, 23’st rig. Fioretti

AMMONITI: Filippini, Zullo, Zampa, Vitiello

Ancona – L’Alma piazza una tripla in una sfida fondamentale e si riavvicina al treno della salvezza. Contro l’Ancona Zullo e Fioretti regalano il 2 a 0. FORMAZIONI – Cuttone spedisce tra i pali Menegatti. La coppia difensiva è composta da Zullo e Zigrossi, assistiti da Cazzola e Taino, mentre in mediana Bellemo si unisce a Gualdi e Schiavini. Davanti Filippini sostituisce Gabbianelli con Germinale e Fioretti che compongono il reparto offensivo. CRONACA. La partita entra subito nel vivo grazie a Del Sante che, in area, anticipa Zullo costretto ad atterrarlo. Per l’arbitro non c’è dubbio e concede il penalty. Sul tiro di Frediani dal dischetto, Menegatti si allunga, sulla palla senza padrone si fionda Zampa che calcia di prima intenzione esaltando i riflessi di Menegatti che disinnesca, ancora una volta, la minaccia. Dopo aver subito le offensive degli anconetani l’Alma nel finale mette la testa nella metà campo dorica cercando il guizzo. Nel finale del primo minuto di recupero Zampa commette fallo poco fuori dall’area di rigore. Filippini la mette morbida nel pieno dell’area piccola, dal secondo palo sbuca Zullo che, in spaccata, tocca la palla quel tanto che basta per trafiggere Scuffia. Pagliari, al rientro dagli spogliatoi manda in campo Agyei e Momente’ per Bambozzi e Bariti. I dorici spingono sin da subito sull’acceleratore alla ricerca del pari, cercando di aggredire le fasce. I granata potrebbero portarsi sul doppio vantaggio al 55’ quando recuperano palla e si fiondano verso l’area avversaria. Germinale non approfitta della superiorità numerica e scarica su Filippini troppo tardi vanificando l’occasione. L’Alma non si fa pregare invece al 67’ blindando il risultato: Filippini verticalizza a favore di Fioretti, bravo sia a controllare la sfera sia a saltare Vitiello che calcia da dietro l’ex Samb. L’arbitro indica il dischetto e mostra al terzo centrale difensivo dorico il secondo giallo. Fioretti con freddezza batte Scuffia per la seconda volta ed esulta sotto la curva fanese. Rimasta in 10, l’Ancona non è incisiva e la retroguardia fanese controlla agevolmente.

Website Security Test