CONOSCIAMO IL SANTARCANGELO

IN PANCHINA MICHELE MARCOLINI

FANO – Mantenere ancora la categoria. Lo vuole il Santarcangelo, del presidente Brolli, che si appresta a disputare per l’ennesima volta la Lega Pro, categoria che mantiene ormai da 6 anni dopo la salvezza nel 2014 che ha consentito alla formazione romagnola l’approdo in terza serie. Società strutturata che ogni anno punta alla valorizzazione dei giovani che riescono ad inserirsi grazie ad un impianto già collaudato. Nella precedente annata, i gialloblu sono riusciti nel miracolo di ancorarsi al porto della salvezza nonostante i punti di penalizzazione comminati per gli episodi di calcioscommesse che hanno coinvolto alcuni giocatori del club. Quella di quest’anno è una squadra completamente nuova: molti dei pezzi pregiati del passato torneo hanno salutato tra cui Marco Guidone (che in due anni ha siglato 13 reti, approdato alla Reggiana) e Dario Venitucci scelto dall’ambizioso Livorno, nobile decaduta del calcio. Sulla panchina non c’è più nemmeno il fanese Lamberto Zauli che ha deciso di accettare la proposta del Teramo di Campitelli, desideroso di conquistare nuovamente la B, obiettivo sfumato per motivi extracalcistici dopo i fatti di due anni fa. Inizialmente, la società aveva affidato la panchina a Fabio Gallo che poi ha fatto un passo indietro passando così al Como, retrocesso dalla B. Questo fulmine a ciel sereno ha spinto il Ds Melini e il responsabile dell’area tecnica Paolo Bravo a virare su Michele Marcolini, ex mister di Lumezzane, Real Vicenza e Pavia. Il modulo che predilige il tecnico è un 3-5-2 con un grande lavoro sugli esterni. Gia nella prima giornata è arrivata una preziosa vittoria casalinga contro il quotato Feralpo Salò. Il secco 3 a 1, con le reti di Gatto, Valentini e Rossi, fa intendere la superiorità mostrata sul rettangolo verde dai padroni di casa. E proprio Valentini, mediano roccioso nello scorso campionato a Campobasso, nelle ultime settimane è stato accostato alla società granata che poi ha fatto scelto diverse. La porta è difesa ormai dalla colonna Nardi, che festeggia la 11esima stagione con i clementini. Il reparto difensivo nell’ultima settimana ha subito delle variazioni. E’ volato al Lecce Mirko Drudi, calle 1987 ed è arrivato Lorenzo Paramatti, proveniente dal Siena.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano