COLPO DI FIORETTI

FANO – Un colpo di Fioretti, giocando proprio sul cognome dell’ex Macerata, ha abbattuto il gigante Parma. Un risultato frutto della determinazione e della tenacia della squadra di Cuttone che forte della incisività di Filippini e Fioretti è riuscita in una impresa che verrà ricordata per sempre nella storia del club. Tutto accade al 29’: Filippini apre gli alettoni e in curva soffia palla a Nunzella involandosi verso l’area: una volta dentro sposta la palla con un tocco di magia e viene atterrato dall’ex Trapani. Sul dischetto sistema la palla Fioretti proprio sotto la curva dei parmigiani. E poi? “Non mi sono fatto prendere dall’aspetto emotivo – confessa Fioretti – . Se nel calcio subisci la pressione finisci per fallire gli obiettivi. Così mi sono isolato e ho calciato con sicurezza”. Un rigore che parte da lontano. “Bravo Ciccio (Filippini n.d.r) a guadagnarsi questo penalty. Da lì in poi è stata una partita piena di scarifico dove noi ci siamo fatti trovare pronti. Abbiamo interpretato con la giusta caparbietà. Insomma, molta concretezza e tanto cinismo”. Per Filippini un risultato stra-meritato: “Se vinci a Parma in questo modo vuol dire che te lo sei meritato sotto tutti i punti di vista. Veniamo da tre vittorie e questi successi non possono essere solo frutto del caso. Siamo un gruppo che dà tutto quello che ha in ogni allenamento, in ogni gara ci mettiamo il cuore e sputiamo sangue. Ma sia chiaro, non si tratta altro che del punto di partenza”. Fioretti si aggancia alla gara di Forlì e predica cautela. “Se ci inerpichiamo in voli pindarici la caduta sarà dolorosa. Dobbiamo mantenere il giusto equilibrio poiché a Forlì ci giochiamo tanto. La nostra testa deve essere sgombra da qualsiasi forma di euforia”.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano