BERRETTI, RAVENNA – AJ FANO 2-2

BERRETTI
12^ Giornata – Girone D
RAVENNA – A.J. FANO 2-2

RAVENNA: 1 Salvatori, 2 Baccarini, 3 Dradi (c), 4 Rapanaro, 5 Gordini, 6 Stellacci, 7 Bezzi, 8 Maltoni, 9 Frisari, 10 Fiorani, 11 Tomasi. All: Marcello Ottaviani
A disp: 12 Antonini, 13 Angelini, 14 Minieri, 15 Battistini, 16 Iadevaio, 17 Rechicchi, 18 Sanchez, 19 Sarti

ALMA JUVENTUS FANO: 1 Santarelli, 2 Bonci (31’st 13 Rovinelli), 3 Mariotti, 4 Prosperi (31’st 16 Borioni), 5 Pensorosi, 6 Codignola, 7 Morsucci, 8 Bianchi (18’st 15 Damiani), 9 Mainardi (c), 10 Faye (31’st 18 Santi), 11 Montesi T. (40’st 17 Polverari). All: Alberto Rondina
A disp: 12 Montesi G., 13 Rovinelli, 14 Sabatinelli, 15 Damiani, 16 Borioni, 17 Polverari, 18 Santi

Reti: 10’pt Bianchi (F), 45’pt Mainardi rig. (F), 12’st Maltoni (R), 35’st Bezzi rig. (R)
Ammoniti: 2’st Mainardi (F), 14’st Bonci (F), 20’st Montesi T. (F), 34’st Rovinelli (F)
Espulsi: 45’pt Salvatori (R), Rondina

La Berretti di mister Rondina sciupa una ghiotta occasione per poter portare a casa bottino pieno contro il Ravenna, stessa avversaria odierna della prima squadra.
Primo tempo ai massimi livelli per i baby granata che chiudono la prima frazione di gioco con un risultato all’inglese firmato da Bianchi, per la prima volta titolare in questa stagione, e Mainardi che realizza su rigore dopo un fallo in area e conseguente espulsione del portiere giallorosso Salvatori.
Nel secondo tempo, però, nonostante l’ago della bilancia sia in favore degli ospiti, i padroni, in inferiorità numerica, riescono a quadrare i conti con Maltoni al 12’st e Bezzi al 35’st da penalty. Un vero peccato per l’Alma, che meritava la vittoria e che, oltre al danno, ha ricevuto anche la beffa: il fischietto, nei minuti finali, ha espulso il tecnico granata a causa di un’incomprensione, determinando, di fatti, la mancata panchina nel prossimo match esterno contro il Gubbio.

“Più che una partita mi è sembrato un film – le dichiarazioni post gara di mister Rondina – . Potevamo chiudere il primo tempo sul 3-0 per il tono e la mentalità con cui abbiamo affrontato i nostri avversari. A fine primo tempo siamo andati negli spogliatoi con troppa tranquillità, nonostante avessi spronato i miei ragazzi a rimanere concentrati. Li avevo avvertiti che sarebbe stato un secondo tempo totalmente diverso da ogni punto di vista e così è stato. Nella ripresa sono stato anche espulso e di questo me ne vergogno. Chiedo scusa ai ragazzi ed alla società, è un gesto che non rientra nella mia etica. Purtroppo c’è stata un’incomprensione: stavo richiamando in maniera veemente un mio giocatore, l’arbitro ha pensato mi riferissi a lui e mi ha buttato fuori. Alla fine della partita ho chiesto scusa all’arbitro e gli ho stretto la mano”.
“Ai miei ragazzi non posso che fare i complimenti – prosegue l’allenatore fanese – ; sarò ingenuo ma continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ogni sabato ci scontriamo contro realtà molto diverse dalla nostra: a livello fisico giochiamo sempre con uno, due o tre 2001 più di noi ed il peso specifico di muscoli e centimetri si fa sentire. A questo aggiungo che avevo delle defezioni come Tamburini che, purtroppo ha terminato in anticipo la sua stagione a causa di un infortunio al ginocchio, e di alcuni ragazzi che in settimana hanno avuto la febbre per cui non hanno potuto allenarsi al 100%. Voglio rivolgere i complimenti in particolare a due di loro che affrontavano la prima partita da titolari come Pensorosi e Bianchi, i quali hanno disputato una gran partita. Sono stati concentrati, sono andati sul pezzo, addirittura Bianchi ha fatto un gran bel gol e ci ha portato in vantaggio. Sono molto contento per lui, veniva da un periodo buio e quest’anno è stato concentrato, negli allenamenti è positivo e propositivo; ha giocato poco ma quando ha giocato ci ha sempre dato una grande mano ed mi sarebbe piaciuto che, grazie ad un suo gol, fossimo riusciti a portare a casa i tre punti. Così non è stato ma va bene lo stesso. Non dobbiamo vincere il campionato, conosciamo i nostri limiti ed i nostri mezzi. Se affrontiamo ogni partita con questa determinazione e cattiveria, possiamo da qui alla fine toglierci delle soddisfazioni. Sono fiducioso perchè vedo che i ragazzi mi seguono, lavoriamo bene durante la settimana, grazie anche all’aiuto del nostro staff. Dobbiamo solo continuare così, con la speranza che ci giri meglio e si possa riuscire a ritrovare questa vittoria che ci manca da un po’. Nelle ultime tre partite abbiamo raccolto tre pareggi – conclude Rondina – ; portiamo a casa dei punti, rimanendo attaccati al treno dei probabili playoff. Ci dobbiamo credere, dobbiamo avere fiducia nei nostri mezzi, nel lavoro settimanale e periodico, sempre a testa bassa”.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano