ANDATA PLAY OUT, AJ FANO – RAVENNA 2-0

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-1-2): 1 Viscovo, 4 Gatti, 5 Said (30’st 26 Marino), 8 Carpani (c), 10 Baldini (19’st 19 Tassi), 11 De Vito, 15 Di Sabatino, 17 Amadio, 18 Parlati (19’st 24 Paolini), 23 Tofanari (30’st 29 Cargnelutti), 27 Barbuti (26’st 28 Rolfini). All: Marco Alessandrini.
A disp: 12 Fasolino, 3 Diop, 13 Boccioletti, 14 Zigrossi, 19 Tassi, 21 Sapone, 22 Palombo, 24 Paolini, 26 Marino, 28 Rolfini, 29 Cargnelutti, 30 Kanis.

RAVENNA (3-5-2): 22 Cincilla, 6 Gavioli, 9 Nocciolini (19’st 26 Giovinco), 15 D’Eramo, 18 Mokulu (26’st 7 Raffini), 19 Caidi (41’st 5 Ronchi), 20 Eklu, 23 Sirri, 27 Papa (c), 31 Zambataro, 34 Cauz. All: Luciano Foschi.
A disp: 1 Spurio, 12 Salvatori, 2 Grassini, 5 Ronchi, 7 Raffini, 10 Selleri, 17 Nigretti, 21 Fiorani, 24 Mustacciolo, 25 Jidayi, 26 Giovinco, 32 Lora.

Arbitro: Marco Marcenaro di Genova
Assistenti: Francesco Valente di Roma 2 e Amir Salama di Ostia Lido
Quarto Ufficiale: Luca Angelucci di Foligno

Reti: 5’st Parlati (F), 10’st Barbuti (F),
Ammoniti: 15′ Mawuli (R); 44′ Molulu (R), 6’st Sirri (R), 23’st Carpani (F), 34’st Amadio (F), 43’st Di Sabatino (F)
Espulsi: 13’st Sirri (R)
Corner: 3-2
Recupero: 1^t 2′;2^t 5′
Note: Fano in tenuta bianca con rifiniture granata con portiere in muta bverde; Ravenna in muta rossa con rifiniture gialle e portiere in completo grigio. Terreno in discrete condizioni. Temperatura: 28°C
1′ di raccoglimento per le vittime del Covid-19
Spettatori: PORTE CHIUSE

L’Alma ha ricominciato laddove ci aveva lasciato a causa del Covid19. Esattamente con una vittoria all’inglese incorniciata dagli stessi marcatori, pur nello stesso ordine cronologico, Samuele Parlati e Riccardo Barbuti.
Un successo che tutti in casa Alma auspicavano, giunto in un pomeriggio afoso di fine giugno, senza il pubblico di casa a riscaldare gli animi.
Eppure i granata, dopo qualche minuto iniziale di incertezza, ha saputo svegliarsi in fretta dopo la traversa di D’Eramo al 6′. Al 12′ ci prova Parlati con un tiro a giro dalla sinistra che termina tra i guantoni di Cincilla. Passano soli 45” e a provare il jolly dalla distanza su palla filtrante di Amadio è Baldini. Al 19′ grande palla di Barbuti che la serve indietro per l’accorrente Tofanari che trova lo specchio della porta ma l’estremo difensore giallorosso gli nega la gioia del suo primo gol in maglia granata. Al 23′ è di nuovo il talento salentino che, di testa, vuole l’incrocio dei pali ma la palla sfila di un soffio. Sul finire del primo tempo, interrotto al 26′ dal cooling break per le alte temperature, è di nuovo l’esterno massese a provarci dal limite ma viene placcato da Cincilla.
Nella ripresa, dalle parole si passa ai fatti. Dopo appena 5′ Parlati si beve la retroguardia avversaria con uno slalom speciale e la butta in rete per la rete del vantaggio, arrivando, così, a quota 5 centri in questo campionato.
Nonostante il vantaggio, i granata di mister Alessandrini sono determinati ad andare al raddoppio che arriva, poco più tardi, con la rete dal dischetto di bomber Barbuti che, con un’azione chirurgica, trafigge il portiere ravennate.
Al 28’st c’è una ghiottissima occasione per i padroni di casa: passaggio rasoterra di Rolfini per Said – straordinaria la sua gara – che non trova il 7 di un soffio. Grande gara quella dei neoentrati Rolfini e Tassi che danno uno scossone al reparto offensivo tramite aggressività ed operosita. Al 35’st Giovinco su punizione non impensierisce Viscovo. Al 38’st Tassi scodella per Carpani che si getta sulla palla ma viene preventivamente bloccato da Cincilla. Negli sgoccioli finali di gara, uno strepitoso De Vito pennella al bacio un cross per il cranio del capitano che per un pelo non realizza la rete del 3-0.
Il primo tempo di questa lunga e dura partita se la aggiudicano i fanesi, autori di una strepitosa gara in cui hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, sudato la maglia e non mollato di un centimetro. Una vittoria frutto di ogni singola componente societaria – dalla dirigenza, alla segreteria, allo staff tecnico, allo staff medico, al magazziniere, al custode del campo – che ci hanno sempre creduto e che sanno che un sogno non è mai solamente un sogno.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano