AJ FANO – PADOVA 2-1, TABELLINO E CRONACA

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-1-2): 1 Viscovo, 4 Gatti, 8 Carpani (c), 10 Baldini, 11 De Vito (23’st 13 Boccioletti), 15 Di Sabatino, 18 Parlati (35’st 5 Said), 23 Tofanari, 24 Paolini, 26 Marino (23’st 17 Amadio), 27 Barbuti (45’st 3 Diop). All: Marco Alessandrini
A disp: 12 Fasolino, 2 Ricciardi, 3 Diop, 5 Said, 7 Massardi, 13 Boccioletti, 14 Giorgini, 17 Amadio, 21 Sapone, 22 Venditti, 25 Sarli, 30 Kanis

PADOVA (3-5-2): 1 Minelli, 7 Santini (26’st 29 Litteri), 8 Germano (c) (44’st 27 Piovanello), 15 Kresic, 16 Fazzi, 17 Baraye, 18 Buglio (26’st 23 Castiglia), 20 Lovato, 21 Halfredsson, 24 Pelagatti, 26 Nicastro. All: Salvatore Sullo
A disp: 22 Merelli, 30 Galli, 5 Capelli, 6 Mandorlini, 11 Soleri, 13 Daffara, 19 Andelkovic, 23 Castiglia, 25 Rondanini, 27 Piovanello, 28 Ilie, 29 Litteri

Arbitro: Paride Tremolada di Monza
Assistenti: Federico Pragliola di Terni e Thomas Miniutti di Maniago

Reti: 25′ Barbuti rig. (F), 45′ Nicastro rig. (P), 40’st Di Sabatino (F)
Ammoniti: 24′ Kresic (P), 6’st De Vito (F), 21’st Fazzi (P), 21’st Di Sabatino (F), 47’st Piovanello (P)
Espulsi: 37’sr Kresic (P)
Corner: 3-4
Recupero: 1^t – ; 2^t 4′
Note: Fano in tenuta granata con rifiniture bianche con portiere in muta blu; Padova in tenuta bianca con rifiniture rosse con portiere in muta verde. Terreno in buone condizioni. Temperatura: 6°C
Spettatori: 990 di cui 446 abbonati e 175 provenienti da Padova

Inizia con i fiocchi questo 2020 per l’Alma che, finalmente, trova i primi tre punti, tra l’altro pesanti come macigni, tra le mura amiche e contro il Golia Padova, società attivissima in questa sessione di calciomercato.
Infatti, nello scacchiere di mister Sullo, fanno capolino già dal 1′ l’ex serie A Halfredsson e l’ex Catanzaro Nicastro.
Mister Alessandrini ripropone il 3-4-1-2 dell’ultima gara del 2019, con le sole variazioni di De Vito, rientrato dall’infortunio e Parlati, scontata la squalifica.
Prima palla del match ad opera dei granata: all’8′ punizione di Baldini, colpo di testa di Barbuti respinto con i pugni da Minelli colto di sorpresa. Al 13′ clamoroso errore di Minelli che sbaglia a spazzare, Carpani è lì nei pressi ma non riesce ad uncinare la presa. Al 18′ brivido per la retroguardia granata: cross di Buglio, la tocca Tofanari ma Viscovo si avventa sulla palla e la blocca. Al
24′ l’episodio che modifica il tabellino: Kresic atterra in area di rigore Barbuti, il fischietto di Monza non ha dubbi: penalty ed ammonizione per il difesnore croato. Dal dischetto Barbu non sbaglia ed infila Minelli per l’1-0 e mettendo a segno il sesto gol stagionale sotto la curva granata che esplode di gioia. Al 38′ tiro filtrante di Carpani per Barbuti che va al lancio lungo con la speranza di trovare la porta, ma la sfera termina di poco sopra la traversa. Nei minuti finale di un primo tempo controllato e dominato dal Fano, arriva il pareggio dei patavini. Germano viene atterrato in area, Tremolada opta per il rigore che viene trasformato dal neoacquisto Nicastro.
Nella ripresa il Padova parte più rampante: al 15’st Fazzi imbecca Halfredsson che va al tiro con il mancino ma la palla schizza sopra il montante. Al 20’st il centrocampista islandese dalla bandierina pennella per Santini che, calciando, coglie Viscovo, scatenando un diverbio in campo. Mister Alessandrini mischia le carte gettando dentro Boccioletti, Amadio e Said e tentando di svoltare la manovra. Al 37’st fallaccio di Kresic su Carpani che prende il secondo giallo e, quindi, il rosso. Padova che terminerà dunque la gara in 10 uomini. Al 40’st la svolta del match: punizione di Baldini, craniata di Di Sabatino che la mette alle spalle di Minelli. Gol vittoria e seconda rete stagionale per il difensore pescarese che, nelle tre gare di Alessandrini, ha centrato in un paio di occasioni la porta. L’ultimo sussulto del match è del Padova che, nel rischiatutto, colpisce il palo al 42’st con Fazzi.
Un risultato che ha riscaldato gli animi e i cuori dei tifosi granata, raggelati dagli ultimi cocenti risultati e dal freddo pungente. Un 2-1 che ha ha suscitato emozioni, voglia di farcela, riscatto e fiducia nel nuovo anno, coronato dalla duplice standing ovation dei supporters fanesi riservata ai loro beniamini.
Perchè il calcio non è anche, ma soprattutto questo. Voglia di gioire. INSIEME.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano