AJ FANO – ARZIGNANO 0-2

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-3): 1 Viscovo, 2 Ricciardi, 4 Gatti, 8 Carpani (c), 10 Baldini, 11 De Vito (34’st 29 Di Francesco), 18 Parlati (vc) (12’st 5 Said), 23 Tofanari, 24 Paolini, 27 Barbuti (12’st 17 Gjuci), 30 Hicham. All: Gaetano Fontana
A disp: 12 Fasolino, 3 Diop, 5 Said, 13 Boccioletti, 14 Giorgini, 17 Gjuci, 21 Sapone, 22 Venditti, 25 Sarli, 26 Marino, 28 Beduschi, 29 Di Francesco

ARZIGNANO VALCHIAMPO (4-3-1-2): 22 Tosi, 2 Pasqualoni, 3 Barzaghi, 4 Maldonado (vc) (41’st 8 Hoxha), 5 Balestrero, 9 Cais (41’st 21 Pattarello) 10 Ferrara (29’st 27 Valagussa), 11 Rocco (41’st 7 Anastasia), 16 Perretta, 17 Tazza, 23 Bigolin (c). All: Alberto Colombo
A disp: 1 Faccioli, 12 Amatori, 6 Antoniazzi, 7 Anastasia, 8 Hoxha, 13 Bozzato, 14 Russo, 19 Bachini, 20 Piccioni, 21 Pattarello, 25 Bonalumi, 27 Valagussa

Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria
Assistenti: Andrea Micaroni di Chieti e Vincenzo Pedone di Reggio Calabria

Reti: 43’pt Ferrara (A), 25’st Rocco (A)
Ammoniti: 34’pt Balestrero (A), 46’pt Barbuti (F), 7’st Kanis (F), 23’st Pasqualoni (A), 27’st Gjuci (F)
Espulsi:
Corner: 4-5
Recupero: 1^t 1′; 2^t 5′
Note: Fano in tenuta granata con rifiniture bianche con portiere in muta nera; Arzignano in tenuta bianca con portiere in muta verde. Terreno in buone condizioni. Temperatura: 21°C
Spettatori: 806 di cui 446 abbonati. Nessuno proveniente da Arzignano

L’Alma non riesce a sfatare il tabu del Mancini, rimanendo ancora a secco di vittorie casalinghe. Nonostante le occasioni da parte degli uomini di mister Fontana, a spuntarla è la matricola Arzignano che infligge in pesante 2-0 ai granata.

Inizio in discesa per i padroni di casa che scoccano subito la prima freccia della feretra al 6′ con Carpani che, imbeccato da Baldini, stampa la palla sulla traversa. Poco più tardi, rasoterra di Kanis per Barbuti, ma è bravo Pasqualoni ad anticipare e a buttarla in corner. Al 10′ sono gli ospiti ad affacciarsi in area di rigore granata con Cais che la spara alta. Ma l’Alma ha la possibilità di cambiare la rotta al 16′: Paolini per Ricciardi che filtra bene nell’are affollata, ad intervenire è Pasqualoni che rischia l’autogol nel corso del salvataggio. l’Arzignano prende coraggio: al 26′ Maldonado dalla bandierina trova la testa di Pasqualoni che termina alto sopra la traversa. Al 32′ l’ex Albissola pesca il jolly che sfiora la traversa. I granata non demordono e, al 34′, ci prova Baldini in percussione con un tiro che termina alto sopra il montante. Poco più tardi a cercare la via del gol è Barbuti ma la sfera termina tra i guantoni di Tosi. Al 42′ è Ferrara ad impensierire la retroguardia avversaria con un tiro debole, ma l’ex Virtus Verona si rifà un minuto più tardi, piazzando la palla nell’angolino basso alla sinistra del portierone fanese dove non può arrivare.

Nella ripresa cross dalla sinistra di Baldini per Carpani che scivola, raccoglie Barbuti che manda alto. Al 7’st conclusione di Maldonado dalla distanza che termina di poco a lato. Al 17’st risposta del Fano con Paolini per Ricciardi che crossa per capitan Carpani, il quale trova l’esterno della rete. Al 25’st altra doccia fredda: contropiede vicentino e Rocco infila Viscovo per il raddoppio. La seconda rete spezza i sogni granata di poter riagguantare la partita, nonostante i padroni di casa cerchino di rialzasi in più volte. Al 32’st Gjuci per De Vito che va al tiro di sinistro ma la palla termina alta sopra la traversa. E come se non bastasse, il terzino rimane a terra per infortunio, venendo sostituito da Di Francesco.

Phone: 0721 828820
Fax: 0721 837329
via A. Toscanini
Italia, 61032 Fano